• ceramiche Caltagirone
Ceramica Caltagirone

La ceramica di Caltagirone, conosciutissima in tutto il mondo, è un trionfo di bellezza e la realizzazione dell'arte si esprime con le nostre "TESTE di MORO" che ne fanno un oggetto di ceramica artistica

I prezzi delle teste di moro sono reperibili con una semplice iscrizione al sito, nella sezione login, e la possibilità di scegliere l'oggetto in ceramica personalmente. Testa Di Moro Caltagirone al prezzo migliore cercando le occasioni da non perdere tra i colori proposti tra una vasta selezione.

Teste di Moro Prezzi

Il catalogo ceramiche di Caltagirone mostra tutte le ceramiche artistiche realizzate da AGAREN prive al momento dei prezzi perché lo staff si sta preparando ad aggiornare tutte le Teste di Moro e i loro prezzi.

scopri
Ceramiche Caltagirone

Pare che l'arte della ceramica fosse stata anteriore alla venuta degli Arabi, sin dall'827 e che fosse esercitata "da molti vasai". Dati archeologici acquisiti nelle campagne di scavi condotte da un archeologo Italiano Paolo Orsi nel suolo di Caltagirone.

Le ceramiche Caltagironehanno avuto notevole impulso nel Medioevo perché in primo luogo le argille erano di buona qualità, in secondo luogo perché la città di Caltagirone era ricchissima di boschi che alimentando lo sviluppo dell'industria del miele, le quartare caltagironesi per contenere il miele erano note ovunque, con conseguente richiesta di recipienti per la conservazione.

Ceramiche di Caltagirone

Dall'altra parte la legna serviva per la cottura dei manufatti nei forni, ai numerosi ceramisti del luogo e alimentare anche gli oggetti in ceramica con le famose teste di moro artigianali, nascevano così le ceramiche di Caltagirone artistiche realizzate interamente a mano seguendo lo stile delle tradizionali Ceramiche di Caltagirone.

Ceramica di Caltagirone

L'acquisto di Teste di Moro oggi rappresenta un mercato piuttosto solido e nato da molti artigiani del luogo, diffuso poi in tutto il mondo grazie alle iniziative imprenditoriali come quella di Agaren che realizzando Teste di moro artigianale produce e commercia in tutta Europa.

scopri
Gufo ceramica

Gufo ceramica 

Nella mitologia greca, la civetta era una figura sacra legata ad Atena, dea della saggezza, accompagnata sempre da questo elegante volatile, associato alla chiarezza, alla sapienza e alla saggezza.

Il gufo ceramica della collezione Agarén, realizzate in ceramica e lavorate a mano con decori e smalti inediti, diventano un oggetto d'arredo dal design innovativo capace di valorizzare ogni tipo di ambiente.

Vieni nel nostro showroom per scoprire tutta la collezione, o chiamaci per avere una consulenza con i nostri designers.
.
Showroom – via Roma 7 – Caltagirone
0933 22873 - info@agaren.it
www.agaren.it

scopri
Nuovo servizio on line di prenotazione consulenza con i designers

prenota il tuo appuntamento

NON FERMARTI CON LE IDEE
CREA LA TUA TESTA

I NOSTRI DESIGNERS
TI SUGGERIRANNO DELLE SOLUZIONI
PER AIUTARTI A SCEGLIERE
I MODELLI I COLORI E I DECORI
PER IDEARE LA TESTA DI MORO
ADATTA AL TUO AMBIENTE.
RISPONDERANNO A TUTTE LE
INFORMAZIONI
DI CUI HAI BISOGNO.

Contattaci, il servizio è attivo e gratuito 
fino al 30 maggio
dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00

prenota il tuo appuntamento

avvia la chat e parli subito coni designs



COMPILA IL FORM
PER IL TUO APPUNTAMENTO

Nome*
Email*
Telefono*
Messaggio*
PRENOTA

scopri
Testa di Moro Storia: la leggenda!

Testa di Moro Storia: la leggenda!

La leggenda dei Mori racconta che durante la dominazione dei Mori in Sicilia, intorno all’anno 1000, nel quartiere arabo di Palermo “al hàlisah”.

Una dolce fanciulla fu notata da un giovane moro, che sopraffatto da una violenta passione per essa, non esitò a dichiararle il suo amore. Il giovane nascondeva un’importante verità. Notata da un giovane moro, che sopraffatto da una violenta passione per essa, non esitò a dichiararle il suo amore. La giovane, vinta dalla promessa d’amore, lo accolse ricambiando il sentimento dell’ardito corteggiatore.

Testa di Moro Storia

In realtà il giovane nascondeva un’importante verità, di avere moglie e figli in Oriente e così, quando lei lo scoprì, decise che il volto di quel giovane da lei tanto amato, sarebbe dovuto rimanere al suo fianco per sempre, senza esitazione alcuna tagliò la testa del moro creando con essa un oggetto simile a un vaso e vi pose all’interno un germoglio di basilico.

Questa odorosa pianta si accompagna da sempre a un’aura di sacralità, rappresentando difatti l’erba dei sovrani, in questo modo nonostante il terribile atto compiuto, ella perseguiva il dissennato amorevole fine di continuare a prendersi cura del suo amato giovane. Ogni giorno le lacrime della giovane addolorata innaffiavano la pianta che divenne florida e rigogliosa. Così tutti i vicini, pervasi dal profumo e dalla bellezza della pianta, si fecero realizzare vasi in terracotta con la forma di Teste di Moro.

scopri